L’ormonoterapia adiuvante nel carcinoma mammario: come migliorare l’aderenza alla terapia

Il 75-80% dei carcinomi mammari presenta una positività dei recettori ormonali per gli estrogeni e per i progestinici e l’ormonoterapia adiuvante, in cui si utilizzano farmaci che bloccano il recettore degli estrogeni o che inibiscono l’aromatasi, enzima implicato nelle ultime tappe della sintesi degli estrogeni, rappresenta uno storico caposaldo della terapia del carcinoma mammario.  

Read More

Search

+